EDOARDO ZONTA

Il suono cominciò a incantarmi fin da piccolino; era la musica dei recitals pianistici e dei melodrammi ai quali papà mi portava.

Sempre piccolo, il suono divenne l’amico consolatore dei momenti difficili; era l’”allegro non troppo e molto maestoso” del primo concerto per pianoforte di Tchaikovsky che ascoltavo nella mia “tana” di cartone costruita in cantina.

Poco più grandicello fui folgorato alla vista del flauto traverso. Realizzai di poter suonare da me la musica ascoltata fino a quel momento.

Iniziai gli studi accademici di flauto, pianoforte e in seguito composizione, Bach, Kulhau, Mozart, Smetana, Boismortier, Vivaldi divennero i miei compagni di giochi.

All’età di vent’anni mi diplomai in flauto traverso.

In seguito realizzai di poter meglio esprimere il mio universo interno attraverso la composizione e l’esecuzione della mia musica.

Un’importante crisi personale e professionale m’indirizzarono verso la musicoterapia, dove cominciai ad apprendere gli strumenti del prendermi e del prendersi cura. Nel 2006 e 2007 mi diplomai e specializzai in musicoterapia.

Da allora svolgo la mia professione principale di musicoterapista in vari enti e centri sanitari riabilitativi e assistenziali (Centri Diurni per Disabili, Residenze Socio Assistenziali, Hospice, etc.).

Conoscevo bene il linguaggio dei suoni e della musica, ma sentivo la mancante conoscenza dell’alfabeto antichissimo dei suoni e dei suoi arcaici significati.

Ecco che, il percorso per divenire operatore olistico del suono, i trattamenti e le armonizzazioni sonore con le campane armoniche, cominciarono a colmare questa mancanza.

Nel 2017 mi diplomai presso l’Ente di Formazione “Rinascere nel Suono” e cominciai ad inserire e ad affiancare nella mia professione le competenze acquisite (Trattamenti Sonoro-vibrazionali, armonizzazioni, etc.).

Ora sto continuando ad arricchire la mia formazione in Musicoterapia Nada Yoga e Canto Armonico con Riccardo Misto.

Area geografica in cui lavoro: Province di Como e Monza Brianza.